News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 813 del 18/06/2007

bilancio di metà mandato \ 3 – impegno per la scuola

con sedi moderne, tecnologie e attività formative

Investire sull’istruzione è una delle priorità di mandato, alla quale si è data risposta attraverso un piano di qualificazione degli edifici scolastici, il miglioramento dei sistemi di orientamento e formazione, il supporto all’autonomia delle istituzioni scolastiche. Il costante incremento della popolazione scolastica delle superiori (27 mila studenti) ha comportato l’esigenza di ampliamenti e la costruzione di nuove scuole, oltre alla necessità di adeguare le strutture alle normative in materia di sicurezza, realizzare impianti sportivi e i necessari interventi di ristrutturazione e manutenzione. Sono state completate e sono in fase di realizzazione opere per una spesa complessiva di 34 milioni di euro, e stanno per essere avviati cantieri per altri 11 milioni. Interventi anche all’istituto tecnico provinciale “Enrico Fermi” (800 mila euro di spesa nel triennio) per il quale la Provincia ha avviato un percorso per il passaggio al sistema statale, allo scopo di valorizzare la scuola, garantendo stabilità e continuità all’attività didattica e assicurando il pieno diritto di accesso a tutti gli studenti.

Consistenti gli investimenti sulle tecnologie, grazie ai quali le scuole superiori sono considerate le più informatizzate in Italia, come riporta una recente indagine di Tuttoscuole. Per garantire il diritto allo studio la Provincia ha attuato una serie di azioni di sostegno economico alle famiglie e di qualificazione dei servizi impegnando nel triennio circa 13 milioni di euro destinati a borse di studio (7.510 alle superiori, quasi 20 mila per primarie e secondarie), fornitura gratuita/semigratuita dei libri di testo; supporto ai servizi mensa e trasporto scolastico, servizi per soggetti in situazioni di handicap e integrazione degli alunni stranieri.

Sono state promosse azioni per l’orientamento scolastico (coinvolte circa 200 classi di terza media ogni anno), per contrastare l’abbandono scolastico e sostenere il conseguimento di una qualifica o di un diploma per tutti i giovani.Intensa, inoltre, l’attività di formazione professionale che nel periodo 2004-2006 ha visto oltre 47.500 partecipanti nei vari settori d’intervento.
 
Nel triennio, la Provincia si è occupata anche dei servizi per l’infanzia riferiti alle fasce d’età 0-3 e 3-6 anni, istituendo un apposito fondo speciale per la montagna che ha finanziato 6 interventi di creazione di nuovi servizi e miglioramento di quelli esistenti.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
18/06/2007
Numero
813
Ora
13.00
chiusura della tabella
Ufficio di riferimento
ufficio: ·› Area Amministrativa
··› Servizio Affari Generali e Polizia Provinciale
···› Ufficio Stampa
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: lunedý 18 giugno 2007
data di modifica: lunedý 18 giugno 2007