News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2006 · Sociale e salute

Comunicato stampa N° 2 del 03/01/2006

sicurezza stradale, attiva anche la polizia provinciale
siglato protocollo d’intesa tra provincia e prefettura

La Polizia provinciale di Modena collaborerà allo svolgimento di compiti di polizia stradale, in particolare per quello che riguarda la sicurezza e la prevenzione degli incidenti, anche allo scopo "di favorire l’attività delle forze dell’ordine rispetto al controllo del territorio e alla repressione dei reati". Lo prevede un protocollo d’intesa siglato nei giorni scorsi dal presidente della Provincia Emilio Sabattini e dal prefetto Italia Fortunati nell’ambito delle iniziative di coordinamento per "il migliore governo della sicurezza pubblica" avviate nei mesi scorsi.

Il protocollo prevede forme di collaborazione che tengono conto dell’organico della Polizia provinciale e delle competenze prioritarie che le sono attribuite in materia di ambiente, caccia e pesca. Già oggi, comunque, gli operatori della Polizia provinciale svolgono servizi di polizia stradale. Le intese organizzative di carattere tecnico per sviluppare questo filone di attività saranno definite su indicazione del questore e del comandante del corpo di Polizia provinciale.

Il documento sottoscritto dal presidente della Provincia e dal prefetto sottolinea come "occorra definire e razionalizzare la presenza delle forze dell’ordine e della polizia locale al fine di realizzare una sinergia di interventi, individuando i tempi e le aree di possibili azioni congiunte e di collaborativo riparto delle competenze, anche in considerazione dei principi della territorialità e della specializzazione".

Nei mesi scorsi Provincia e Comune di Modena avevano siglato una convenzione per avviare una collaborazione tra i corpi di Polizia allo scopo di garantire una più efficace azione di prevenzione dell’illegalità e degli abusi. Oltre alla sicurezza stradale, tra i settori di intervento ci sono i controlli ambientali (dallo smaltimento dei rifiuti all’inquinamento idrico, fino all’attività di spandimento di liquami zootecnici), cosi come i controlli di polizia amministrativa in particolare sulle attività di autoriparazione, autoscuole, studi di consulenza e pratiche auto, autofficine autorizzate alla revisione dei veicoli, ma anche strutture ricettive turistiche e agenzie di viaggio.

Scheda informativa

Scheda informativa
Data comunicato
03/01/2006
Numero
2
chiusura della tabella
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: martedý 3 gennaio 2006
data di modifica: venerdý 17 marzo 2006