News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 155 del 08/02/2005

liceo formiggini a sassuolo, ecco l’area per nuova sede
e intanto il comune propone una soluzione flessibile

La nuova sede definitiva del liceo Formiggini a Sassuolo sorgerà nell’area destinata dall’attuale Piano regolatore a espansione del Polo scolastico. L’individuazione dell’area è stata comunicata dal Comune alla Provincia di Modena che nella seduta di giunta di martedì 8 febbraio l’ha accolta con soddisfazione confermando l’intenzione di "procedere il più speditamente possibile nelle procedure di progettazione e costruzione dell’edificio che dovrà rispondere alle nuove esigenze della scuola" come sintetizza l’assessore all’Istruzione Silvia Facchini ricordando che la Provincia ha già destinato a questo scopo risorse per otto milioni di euro. La collaborazione del Comune dovrebbe consentire alla Provincia di acquistare l’area con accordo bonario con i proprietari evitando così i tempi più lunghi delle procedure di esproprio.

Per affrontare, invece, gli attuali problemi di sovraffollamento, dovuti anche a un autentico boom di iscrizioni al liceo, il Comune, dopo approfondite verifiche tecniche, non ha potuto indicare un’area sulla quale realizzare un’apposita palazzina (la Provincia aveva già impegnato un milione di euro per costruire 14 aule) o un edificio da utilizzare come succursale del Formiggini.

La proposta del Comune, per rispettare la scadenza del prossimo settembre, è quindi quella di adottare una soluzione flessibile affittando alla Provincia, nell’area del parcheggio del Polo scolastico, un edificio prefabbricato sul tipo di quelli già utilizzati per uffici o anche come sedi scolastiche in numerose realtà. "Prendiamo atto della proposta – commenta l’assessore Facchini – che risulta l’unica ipotesi percorribile oggi, ma continueremo a lavorare per offrire agli studenti la soluzione più stabile e dignitosa possibile per gli anni necessari alla costruzione della nuova sede".

    La prossima settimana è in programma un incontro con il Consiglio d’istituto della scuola. Nel frattempo, l’assessore Facchini nega decisamente che "sia mai stata presa in considerazione l’ipotesi di trasferimento in un altro comune né è pervenuta alcuna proposta in questo senso dagli amministratori locali. Si tratterebbe, comunque, di una decisione che dovrebbe essere assunta a livello provinciale nel quadro di una più generale riorganizzazione della rete dell’offerta formativa territoriale. Oggi, comunque, bisogna valutare attentamente e con prudenza gli effetti della riforma Moratti sulle iscrizioni alle scuole. E questo – conclude l’assessore – vale per il Formiggini ma anche per il Morante, un altro istituto in sofferenza".

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: martedý 8 febbraio 2005
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005