News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2005 · Sociale e salute

Comunicato stampa N° 1457 del 21/10/2005

influenza aviaria \ 1 - in provincia un gruppo di lavoro
per monitorare e coordinare interventi e informazioni

Un "tavolo" di confronto per l’influenza aviaria. E’ stato costituito a conclusione di un incontro promosso nei giorni scorsi dall’assessore provinciale a Politiche sociali e sanità Maurizio Guaitoli con i tecnici dell’Azienda Usl di Modena per approfondire alcuni aspetti della campagna 2005 di vaccinazione antinfluenzale (che vede fra i soggetti destinatari della vaccinazione attiva e gratuita anche gli operatori dei servizi pubblici) e per fare il punto della situazione internazionale e nazionale in materia di influenza aviaria.

"Le notizie delle ultime settimane, infatti, generano messaggi non sempre univoci e va innalzandosi la preoccupazione nella popolazione" commenta Guaitoli sottolineando come dall’’incontro sia emersa l’opportunità di costituire un coordinamento finalizzato a monitorare gli eventi collegati alle malattie virali sia umane che animali; mantenere un aggiornamento documentato e costante sulle relative evoluzioni epidemiologiche; consolidare le interazioni con la Regione; fornire indicazioni pratiche agli operatori sanitari e agli enti locali utili a prevenirne la diffusione; offrire alla cittadinanza un riferimento certo sulla situazione attuale e sulla sua evoluzione predisponendo un piano di comunicazione provinciale.

Il gruppo di lavoro, oltre ai rappresentanti degli enti locali, è composto da tecnici dei servizi di Igiene pubblica, di Medicina veterinaria, dalle Direzioni sanitarie dell’Azienda Usl e del Policlinico, dal Coordinamento dei distretti e dall’Università di Modena e Reggio Emilia.

Il gruppo di coordinamento e monitoraggio sarà a disposizione degli enti locali per momenti formativi o di informazione alla cittadinanza.

Dai primi quesiti affrontati nel corso dell’incontro costitutivo è emerso che nella nostra provincia, come in tutta la regione, il servizio di Medicina veterinaria svolge da anni un’azione capillare di controllo sugli allevamenti, sulla filiera della produzione di carni per alimentazione umana e un controllo periodico sugli animali presenti nel modenese. "Questi interventi – hanno garantito i tecnici – permettono di affermare con certezza che la situazione è presidiata e che non esistono motivi di preoccupazione nel nostro territorio".

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: venerdý 21 ottobre 2005
data di modifica: lunedý 20 febbraio 2006