News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2005 · Sociale e salute

Comunicato stampa N° 1451 del 20/10/2005

il servizio civile volontario in provincia di modena \ 1
31 i progetti approvati mentre salgono a 221 i volontari

Sono 31 i progetti di Servizio civile volontario approvati nel corso del 2005 con 221 posti assegnati, in aumento rispetto agli anni precedenti, in particolare nel settore dell’assistenza (handicap, minori, anziani, lotta alla povertà e all’emarginazione: complessivamente 20 progetti), mentre otto iniziative hanno riguardato l’educazione e la promozione culturale, due l’educazione ambientale e la protezione civile, uno l’estero.

Sono i dati del Copresec, il coordinamento degli enti di servizio civile, che evidenziano una crescita dei progetti (nel 2004 erano stati 30 e nel 2003 solo 19) e, soprattutto, dei volontari impiegati che nel 2005 sono stati 221 rispetto ai 147 del 2004 e ai 62 del 2003, con una percentuale dei posti disponibili pari all’84 per cento rispetto al 65 per cento del 2004 e al 58 per cento del 2003. Le domande presentate nel 2005 da parte dei volontari sono state in totale 433 (315 ragazze e 118 ragazzi) a fronte dei 221 selezionati dagli enti (149 ragazze e 72 ragazzi). L’età media dei ragazzi che hanno presentato domanda è di 22 anni e mezzo e in maggioranza possiedono un diploma di scuola media superiore.

"Il servizio civile volontario - commenta l’assessore alle Politiche sociali Maurizio Guaitoli che è anche presidente del Copresec - offre ai giovani la possibilità di svolgere un’esperienza di vita formativa per la loro crescita e il loro inserimento in qualità di cittadini protagonisti del proprio e altrui destino. Tutto ciò non solo valorizza i volontari del servizio civile, ma arricchisce l’intera comunità. Nella nostra provincia la grande voglia di partecipazione attiva dei giovani - sottolinea Guaitoli - viene confermata dai dati in costante aumento sia per quanto riguarda i progetti realizzati che il numero dei giovani impiegati".

Gli enti proponenti i progetti sono Comune di Modena; Caritas diocesana di Modena; Arci; Anpas (Associazione pubblica assistenza) di Modena, Carpi, Castelnuovo Rangone, Castelfranco Emilia, Cavezzo, Formigine, Pavullo, San Felice, San Prospero, Soliera, Vignola, Zocca; Aism sezione di Modena; Unione italiana ciechi sezione di Modena; Unione italiana lotta alla distrofia muscolare; Telefono azzurro; Cooperativa arcobaleno; Cooperativa Nazareno; Libera associazione genitori; Comando provinciale vigili del Fuoco; Celim; Admo di Modena; Comuni di Concordia, San Felice, Prignano, Formigine, Fiorano e il Coordinamento dei Comuni del Frignano.

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: giovedý 20 ottobre 2005
data di modifica: lunedý 20 febbraio 2006