News

Comunicati Stampa

Salta il menù di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2005 · Scuola

Comunicato stampa N° 1067 del 09/08/2005

scuola, a modena mancano 26 insegnanti per le materne
facchini sollecita l’ufficio regionale del ministero

Nelle scuole d’infanzia statali modenesi mancano ancora 26 insegnanti mettendo a rischio un po’ in tutta la provincia il servizio per il prossimo anno scolastico e scaricando sui Comuni, che in molti casi hanno già fatto sforzi per predisporre i locali, i costi aggiuntivi del personale docente. E’ la denuncia dell’assessore provinciale all’Istruzione Silvia Facchini che ha scritto una lettera al dirigente generale dell’Ufficio scolastico regionale Lucrezia Stellacci per sollecitare una risposta positiva alle richieste avanzate nei mesi scorsi.

Da parte di 16 Comuni, infatti, erano stati richiesti 33 insegnanti per poter attivare 11 nuove sezioni (tre a Castelfranco, due a Soliera, una a Modena e in cinque altri centri), statizzarne tre (a Campogalliano) e completare le cinque per le quali lo scorso anno il ministero aveva assegnato solo il servizio part-time a Carpi, Formigine, Nonantola, Novi e Serramazzoni.

La risposta arrivata con l’organico di diritto è di soli sette insegnanti in altrettante sezioni part-time che si aggiungono alle cinque dello scorso anno. "E così sono 12 le sezioni a tempo parziale che devono essere integrate dai Comuni – sottolinea l’assessore Facchini – se non si vuole trasformare un servizio a tempo pieno in part-time. Con gravi ripercussioni, però, sia sulla qualità educativa sia sulla capacità di rispondere a una richiesta generalizzata di servizio a tempo pieno che deriva anche da un’alta percentuale di occupazione femminile".

Il completamento delle cinque sezioni part-time, inoltre, era atteso dai Comuni che lo scorso anno "si sono rimboccati le maniche – aggiunge l’assessore Facchini – e con grandi sforzi hanno integrato il personale nella consapevolezza di attivare un intervento di supplenza temporanea convinti però che quest’anno il ministero avrebbe mantenuto l’impegno trattandosi di scuole statali inserite nel sistema scolastico di base. E oggi i bilanci dei Comuni non consentono di assicurare il completamento delle sezioni part-time con proprie risorse".

Nella lettera alla Stellacci, l’assessore Facchini ricorda anche come "la domanda di scolarità sia in aumento e perciò occorra adeguare le risorse, dando alla scuola quell’effettiva priorità che merita".

I parlamentari modenesi, inoltre, sono stati invitati a intervenire per attuare tutte le attività che riterranno opportune per sbloccare le risorse, mentre nelle prossime settimane verrà convocata anche la Conferenza provinciale allo scopo di valutare quali iniziative assumere "per salvaguardare in maniera coerente e inderogabile i principi fissati dalla normativa orientata ad assicurare la generalizzazione dell’offerta formativa e la possibilità di frequentare la scuola dell’infanzia a tutti dotando le scuole delle necessarie risorse umane e finanziarie".

 

 

      Richieste di organico di scuola d’infanzia per l’anno scolastico 2005\2006

 

COMUNI

SEZIONI TEMPO PIENO

RICHIESTE

RICHIESTE COMPLETAMENTO SEZIONI PART TIME

TOTALE POSTI RICHIESTI

POSTI ASSEGNATI IN ORGANICO DI DIRITTO

POSTI MANCANTI

Campogalliano

3

(statizzazione)

 

6

 

6

Carpi

 

1 attivata 04/05

1

 

1

Castelfranco

3

 

6

1

5

Castelvetro

1

 

2

1

1

Formigine

 

1 attivata 04/05

1

 

1

Guiglia

1

 

2

 

2

Modena

1

 

2

1

1

Nonantola

 

1 attivata 04/05

1

 

1

Novi

 

1 attivata 04/05

1

 

1

Pavullo

1

 

2

1

1

Ravarino

1

 

2

1

1

Savignano

1

 

2

1

1

Serramazzoni

 

1 attivata 04/05

1

 

1

Soliera

2

 

4

1

3

TOTALE

14

5

33

7 Part Time

26

Proprietà dell'articolo
data di creazione: martedì 9 agosto 2005
data di modifica: lunedì 20 febbraio 2006