News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2005 · Scuola

Comunicato stampa N° 910 del 07/07/2005

studieranno a modena i professionisti dell’emergenza
università e provincia preparano master per laureati

Un vero e proprio manager dell’emergenza in grado di affrontare eventi catastrofici e calamità naturali coordinando e gestendo interventi di soccorso e di assistenza sul territorio nazionale o all’estero. E’ la figura professionale che si propone di formare il master di primo livello in "Gestione dell’emergenza nazionale e internazionale" che sta organizzando l’Università di Modena e Reggio Emilia in collaborazione con le due Province emiliane. Al master si potrà accedere con qualsiasi laurea e, dopo un primo anno comune, il secondo anno sarà articolato in quattro indirizzi: scientifico-tecnologico, sanitario, economico-giuridico, socio-culturale e delle comunicazioni. I posti disponibili sono 80 e il bando per le iscrizioni è previsto per la fine di settembre per l’inizio delle lezioni in novembre. Per informazioni: Dipartimento di Fisica dell’Università, tel. 059 2055278.

"Nelle società occidentali – spiega Carlo Jacoboni, docente di Fisica all’Università e coordinatore del gruppo di lavoro che sta organizzando il master – si sta sviluppando una "cultura della pace" della quale è rilevante testimonianza la collaborazione internazionale nella gestione delle emergenze. Strutture statali, organizzazioni non governative e associazioni di volontariato sempre più frequentemente collaborano, nella migliore accezione del concetto di globalizzazione, quando serve far fronte a situazioni drammatiche generate da catastrofi naturali o conflitti armati. In tali situazioni – aggiunge Jacoboni – è spesso sentita, tuttavia, la mancanza di specifiche professionalità con competenze diversificate in campo sanitario, fisico-chimico, biologico, geologico, informatico, antropologico e di controllo ambientale".

Oltre a lezioni in aula e attività di laboratorio, il master prevede stage di diverse settimane presso strutture che operano nel settore dell’emergenza in Italia e all’estero. L’obiettivo è fornire una preparazione che metta in grado lo specializzato di essere immediatamente operativo negli interventi di primo soccorso, nell’allestimento delle attrezzature necessarie per far fronte all’emergenza, nel coordinamento e nella gestione dei laboratori di analisi e nel monitoraggio dell’ambiente.

L’organizzazione didattica sarà strutturata in modo da permettere la frequenza anche a studenti già impegnati in un’attività lavorativa.

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: giovedý 7 luglio 2005
data di modifica: giovedý 25 agosto 2005