News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)
ti trovi in: News | · Comunicati Stampa · 2005 · Ambiente

Comunicato stampa N° 1718 del 12/12/2005

rischio sismico, come cambiano le regole per costruire
mercoledì 14 dicembre un seminario per tecnici a promo

Come cambiano le norme tecniche per l’edilizia dopo l’entrata in vigore, nell’ottobre scorso, del decreto ministeriale che ha riclassificato le zone sismiche. E’ questo il tema del seminario in programma mercoledì 14 dicembre a Modena nella sala dei 100 a Promo (via Virgilio 55, dalle ore 9,30 alle 13). Partecipano Maurizio Maletti, assessore provinciale alla Programmazione, Giovanni Minieri, dirigente per la materia sismica del servizio regionale Geologico, sismico e dei suoli e Giovanni Santangelo, responsabile del servizio regionale Affari, giuridici del territorio.

Promossa dalla Provincia di Modena, l’iniziativa vuol fornire ai tecnici comunali e agli operatori del settore edile le prime indicazioni applicative di un provvedimento che – come sottolinea Maurizio Maletti, assessore provinciale alla Programmazione, "è destinato a cambiare i criteri di programmazione degli enti locali ma soprattutto le tecniche costruttive dei nuovi edifici in tutti i comuni modenesi. C’è una fase transitoria, ma è necessario cominciare ad adeguare da adesso, in modo uniforme su tutto il territorio, gli strumenti e le norme tecniche per costruire case, scuole ed edifici pubblici all’insegna della sicurezza in caso di terremoto".

Con il decreto, infatti, deciso dopo il terremoto di S.Giuliano di Puglia nel 2002, sono sette i Comuni modenesi inseriti nella fascia 2 considerata a "media sismicità": Castelvetro, Fiorano, Formigine, Frassinoro, Maranello, Pievepelago e Sassuolo; mentre tutti gli altri 40 Comuni modenesi sono stati inseriti nella fascia 3 a "bassa sismicità".

Nella classificazione passata erano considerati sismici solamente i comuni di Frassinoro e Pievepelago.

La Regione nei giorni scorsi ha fornito le primi indicazioni applicative contenenti norme tecniche per le costruzioni antisismiche, i criteri per introdurre nella pianificazione comunale e provinciale l’indice di pericolosità alo scopo di prevenire i rischi e gli ambiti di applicazione.

Dalle ore 10,30 alle ore 11 è possibile realizzare interviste televisive e radiofoniche.

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: lunedý 12 dicembre 2005
data di modifica: lunedý 20 febbraio 2006