News

Comunicati Stampa

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 1668 del 01/12/2005

bilancio 2006 \ 2 – dal consiglio ok al bop per la caserma
e con l’assestamento 2005 risorse per il formiggini

Via libera da parte del Consiglio provinciale di Modena, nella seduta di mercoledì 30 novembre, al prestito obbligazionario (Bop) da quasi 19 milioni di euro per il finanziamento di opere pubbliche, tra le quali figura anche, con la cifra di quattro milioni e 870 mila euro, l’acquisto da parte della Provincia dell’ex Caserma Fanti da destinare a sede dell’ente. Il provvedimento, che fa parte del pacchetto sottoscritto con altri enti locali a condizioni particolarmente vantaggiose con l’advisor Dexia Crediop (il tasso fisso è inferiore al 3,5 per cento su emissioni di durata pari a 20 anni), ha ottenuto il voto favorevole della maggioranza di centro sinistra e l’astensione dell’opposizione. Tra i principali interventi finanziati figurano il liceo Formiggini di Sassuolo e il secondo lotto della variante di Cavezzo

Approvato, con il voto contrario dell’opposizione, anche l’assestamento definitivo del bilancio 2005 che vede lo spostamento ai prossimi anni delle risorse per la Cispadana (complessivamente erano previsti quasi 75 milioni di euro) e il "taglio" di trasferimenti regionali per gli investimenti delle imprese artigiane (due milioni e 250 mila euro), l’acquisto di reti antigrandine (300 mila euro) e il rifacimento di pensiline per le fermate dei bus (250 mila euro), mentre vengono finanziati interventi di manutenzione straordinaria non previsti in alcuni istituti superiori (Cattaneo e Ipsia Corni a Modena e Galilei a Mirandola) per 55 mila euro, si assegnano 583 mila euro all’ampliamento del Polo scolastico di Pavullo e si anticipa ulteriormente il finanziamento del nuovo liceo Formiggini a Sassuolo portando a tre milioni e mezzo la quota del 2005.

Tra le entrate correnti si registra un calo, rispetto alle previsioni, di 218 mila euro dall’addizionale sull’energia elettrica, mentre hanno segno positivo l’imposta ambientale (250 mila euro) e l’Rc auto (137 mila euro).

Nel dibattito, il capogruppo della Lega Giorgio Barbieri ha espresso parere positivo sulle condizioni del prestito obbligazionario, mentre Cesare Falzoni (An) ha ricordato che si tratta comunque delle opere indicate nel Piano degli investimenti e solo su alcune c’è un giudizio positivo da parte dell’opposizione. Dante Mazzi (Forza Italia), infatti, ha criticato alcune delle opere finanziate ("le manutenzioni straordinarie non rappresentano investimenti tali da giustificare indebitamenti ventennali") ed Enrichetta Annovi (Forza Italia) ha invitato a individuare metodi alternativi per finanziare gli investimenti: "Non c’è solo l’indebitamento, che è troppo costoso e serviranno tre generazioni per ripagarlo. Farebbe così un buon padre di famiglia?".

ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: giovedý 1 dicembre 2005
data di modifica: lunedý 20 febbraio 2006