News

Comunicati Stampa

Salta il menù di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Comunicato stampa N° 1661 del 30/11/2005

venerdì 2 dicembre, presentazione in provincia
del libro sulla storia dell’associazione stampa

I primi passi vennero mossi proprio a Modena, insieme a Ferrara, dove già nel 1902 nacque attorno ai tre quotidiani del tempo ("Il Panaro", "Il Diritto cattolico" e "La Provincia di Modena") il primo circolo giornalistico, con funzioni più culturali che sindacali. Ma è nel 1905 che nasce a Bologna l’Associazione stampa emiliana sancendo l’organizzazione in categoria professionale dei giornalisti attivi in regione. E in occasione delle celebrazioni del centenario, l’Associazione stampa modenese, con il patrocinio della Provincia di Modena, presenta venerdì 2 dicembre, alle 10, nella sala del Consiglio provinciale (viale Martiri della Libertà 34), il libro, edito dall’Aser, che Nazario Sauro Onofri ha dedicato ai primi quarant’anni di quella storia: "Giornali e giornalisti in Emilia Romagna. Storia dell’Associazione stampa (1905-1945)".

Oltre all’autore, intervengono il presidente della Provincia Emilio Sabattini, lo storico Giuliano Muzzioli, il presidente dell’Aser Camillo Galba e il presidente dell’Associazione stampa modenese Ettore Tazzioli.

Il libro ripercorre gli anni della fondazione (tra i soci costituenti ci sono il drammaturgo Alfredo Testoni e Antonio Cervi, padre dell’attore Gino, mentre primo socio onorario è Giosuè Carducci) e quelli delle prime proteste sindacali per i licenziamenti al Resto del Carlino che nel 1909 cambiò proprietà mutando linea politica. Ci sono poi le vicende della guerra, con le censure ai giornali neutralisti, l’avvento del fascismo, la soppressione della libertà di stampa, il periodo bellico e la Liberazione con la rinascita dell’Associazione dopo gli anni bui del sindacato fascista: tra i promotori c’è un giovane Enzo Biagi.

Fin dalle origini, come recita il primo Statuto, l’Associazione pone in testa ai suoi obiettivi la deontologia ("tutela degli interessi morali dei giornalisti…"), ma subito dopo l’economia con la "tutela degli interessi materiali dei giornalisti per ciò che riguarda il mutuo soccorso, i licenziamenti, le indennità, e tutte le questioni economiche inerenti alle relazioni fra proprietari di giornali, direttori e redattori". E al congresso nazionale della Federazione nazionale della stampa che si svolge nel 1909 a Bologna i temi principali all’ordine del giorno sono quattro: il contratto "di locazione d’opera giornalistica" (il contratto di lavoro), la diffamazione, le casse pie d’assistenza e le riduzioni ferroviarie.

Þ I giornalisti sono invitati a seguire la presentazione del volume

(venerdì 2 dicembre, ore 10, sala del Consiglio provinciale a Modena)

Proprietà dell'articolo
data di creazione: mercoledì 30 novembre 2005
data di modifica: lunedì 20 febbraio 2006