Bandi e Moduli

Modulistica

Salta il men¨ di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Richiesta di contributo per danni alle produzioni agricole causati da fauna selvatica

Il Fondo Regionale

La Regione Emilia-Romagna ha istituito un fondo regionale per il contributo alla prevenzione ed all'indennizzo dei danni arrecati dalla fauna selvatica alle produzioni agricole ed alle opere approntate sui terreni coltivati e a pascolo per far fronte, entro i limiti di disponibilità delle risorse previste agli oneri posti a carico delle Province.

Sono a carico della Provincia, nei rispettivi territori di competenza, gli oneri per i contributi relativi ai danni arrecati da:

  1. specie cacciabili all’interno delle zone di protezione di cui all’art.19 LR 8/1994 (ZRC e Oasi), nei parchi e nelle riserve naturali regionali, nonché nelle aree contigue ai parchi dove non è consentito l’esercizio venatorio;
  2. specie protette in tutto il territorio regionale;
  3. nutrie e piccioni di città;
  4. specie cacciabili, compresi gli ungulati in prelievo selettivo, per le quali il prelievo venatorio è temporaneamente vietato per ragioni di pubblico interesse o non consentito dalle Province per esigenze di carattere faunistico-ambientale o per motivazioni connesse alla gestione faunistico-venatoria del territorio;
  5. sconosciuti nel corso dell’attività venatoria negli istituti di cui punto 1.

Beneficiari

Possono richiedere il contributo per i danni alle colture o attività agricole esclusivamente gli imprenditori agricoli di cui all'art. 2135 del Codice Civile, muniti di partita IVA, iscritti all’anagrafe regionale delle aziende agricole con posizione debitamente validata.

Colture ed attività agricole ammesse a contributo

Possono essere oggetto di contributo esclusivamente le produzioni agricole in campo e le opere approntate su terreni coltivati ed a pascolo, ivi comprese le serre e le serre/tunnel, la cui compromissione può pregiudicare il risultato della coltivazione in atto.

Gli eventuali indennizzi per la perdita di capi di bestiame causata da animali predatori sono determinati ai sensi dell'art.26 della LR 27/2000 e come tali non rientrano nel fondo regionale, mentre fanno carico al fondo medesimo i contributi per danni arrecati agli allevamenti avicunicoli.

Sono considerate produzioni agricole sia le produzioni vegetali che le produzioni animali, compresi gli allevamenti ittici, oggetto di commercializzazione.

Ai fini del contributo per i danni alle produzioni ittiche, sono considerati i danni provocati in allevamenti intensivi e possono essere ammessi a contributo in vallicoltura i danni manifestatisi alle specie allevate nonostante la messa in atto di una efficace azione di prevenzione. Sono oggetto di contributo i danni alle specie ittiche di cui è consentito l'allevamento (art.13 LR 11/93 art. 13 - DGR 5463/1993). Possono presentare domanda di contributo gli allevatori ittici di acqua dolce o salmastra in regola con le autorizzazioni rilasciate dagli Enti competenti.

Domanda di contributo

L’imprenditore agricolo che ha subito un danno da fauna selvatica il cui onere sia a carico della Provincia ed intenda richiedere il contributo, deve presentare alla Provincia competente la relativa domanda, in carta semplice, compilata sui moduli previsti.

Segnalazioni e/o domande pervenute alla Provincia in data tale da pregiudicare le verifiche e le valutazioni di cui sopra esonerano la Provincia dal pagamento del contributo. 

Scheda informativa

Scheda informativa per "Richiesta di contributo per danni alle produzioni agricole causati da fauna selvatica"
Tipologia
Modulistica
chiusura della tabella

Documentazione allegata

Modulistica

DF2 - CONTRIBUTO DANNI DA FAUNA
Richiesta di contriuto per danni alle produzioni agricole
data dell'ultimo aggiornamento: lunedý 17 dicembre 2007
DF2 - Richiesta contributo danni da fauna.doc (60Kb)
DF3 - CONTRIBUTO DANNI DA UCCELLI ITTIOFAGI
Richiesta di contributo per danni agli allevamenti ittici
data dell'ultimo aggiornamento: lunedý 17 dicembre 2007
DF3 - Richiesta contributo danni da uccelli ittiofagi.doc (59Kb)
ProprietÓ dell'articolo
data di creazione: martedý 11 dicembre 2007
data di modifica: giovedý 19 marzo 2009