Bandi e Moduli

Modulistica

Salta il menù di navigazione, vai al contenuto principale (Corpo centrale)

Divieto di caccia

Fondi chiusi (recintati)

La chiusura deve essere notificata alla Provincia

Il proprietario di un fondo non può impedire che vi si entri per l'esercizio della caccia, a meno che il fondo sia chiuso nei modi stabiliti dalla legge sulla caccia (art. 842 del Codice Civile).
 
L'esercizio venatorio è vietato a chiunque nei fondi chiusi da muro o da rete metallica o da altra effettiva chiusura, di altezza non inferiore a metri 1.20, o da corsi o specchi d'acqua perenni il cui letto abbia la profondità di almeno metri 1.50 e la larghezza di almeno 3 metri.
 
I fondi chiusi esistenti e quelli che si intenderà successivamente istituire (compatibilmente al Piano Regolatore Comunale) devono essere notificati alla Provincia.
I proprietari o i conduttori dei fondi chiusi provvedono ad apporre a loro carico adeguate tabellazioni esenti da tasse.
La mancata notifica del fondo chiuso o mancata apposizione e mantenimento delle tabelle è sanzionata da contravvenzione da 25 Euro a 154 Euro.
 
Gli oneri relativi ai contributi per i danni arrecati alle produzioni agricole e alle opere approntate sui terreni coltivati ed a pascolo dalle specie di fauna selvatica cacciabile o da sconosciuti nel corso dell'attività venatoria sono a carico dei proprietari o conduttori dei fondi chiusi.

Scheda informativa

Scheda informativa per "Fondi chiusi (recintati)"
Tipologia
Modulistica
chiusura della tabella

Documentazione allegata

Modulistica

Notifica del fondo chiuso
data dell'ultimo aggiornamento: giovedì 5 febbraio 2015
Notifica fondo chiuso.pdf (53Kb)Notifica fondo chiuso.doc (38Kb)
Proprietà dell'articolo
data di creazione: mercoledì 5 marzo 2008
data di modifica: giovedì 5 aprile 2012